50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI presenta le opere di artiste ed artisti contemporanei dell’Alto Adige in una grande mostra panoramica in due luoghi diversi: nel Forte di Fortezza e nel Giardino Vescovile di Bressanone.

 

 

Dopo le tre prime edizioni di gran successo del 2011, 2013 e del 2015 nel Forte di Fortezza, 50x50x50 ART SÜDTIROL è diventata una delle mostre più ampie nel mondo artistico dell’Alto Adige.

Ben più di 90 artiste ed artisti sudtirolesi hanno già presentato le loro opere in questo ambito.

Nella sua quarta edizione la biennale 50x50x50 ART SÜDTIROL diventa 50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI.

 

50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI mostra in due spazi espositivi le opere di più di 50 tra le migliori artiste ed i migliori artisti contemporanei sudtirolesi che si sono contraddistinti in modo eccellente. Come sempre le stanze del Forte di Fortezza sono spazi suggestivi per una mostra d’arte. Ma al tempo stesso 50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI diventa anche mostra all’aperto nello scenario unico e spettacolare del Giardino Vescovile.

 

 

Le artiste e gli artisti e le loro opere sono i protagonisti della mostra 50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI. Le loro personali tematiche sono le tematiche della mostra, per cui vanno poi a usufruire della completa scelta di vastità di creazioni artistiche moderne nelle loro forme espressive più differenti.

In comune hanno, oltre alla loro volontà e alla passione per l’arte, il loro legame per il Sudtirolo. Alcuni sono nati e cresciuti qui ma lavorano all’estero, altri sono tornati dopo gli studi, altri ancora, provenienti da paesi lontani, sono ormai “di casa”.

 

All’interno della mostra 50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI trova altresì spazio CASA Nang, la casa temporanea per la letteratura con una installazione audio permanente, letture ed un grande simposio di letteratura, che offre la possibilità di cogliere spunti della creazione letteraria contemporanea sudtirolese.

 

50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI offre ai visitatori, in un ambiente storico e spettacolare, un panorama del tutto straordinario sulla creazione artistica sudtirolese che sa convincere per la sua vastità e profondità.

 

 

 

 

 

Discorso di inaugurazione 2017

 

A nome delle artiste e degli artisti della mostra 50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI ringrazio il museo provinciale Forte di Fortezza, la Società Cooperativa Bressanone Turismo e l’associazione Oppidum di Fortezza per la fattiva collaborazione.

Ringrazio la signora Karin Dalla Torre, direttrice dei musei provinciali e tutti i dipendenti del Forte di Fortezza; ringrazio il signor Markus Huber, presidente della Bressanone Turismo Società Cooperativa ed i suoi collaboratori; ringrazio il sindaco di Fortezza e presidente dell’associazione OPPIDUM con tutti i suoi collaboratori volontari.

Ringrazio tutti i sostenitori della mostra 50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI. Sono loro che aprono la strada e danno accesso a itinerari artistici sostenendo così l’arte contemporanea altoatesina. Ringrazio tutti coloro che, pur se operando nell’ombra, hanno lavorato e si sono battuti per questo progetto facendo in modo che esso si potesse realizzare.

 

In particolare però ringrazio le artiste e gli artisti della mostra 50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI. Sono le persone che qui rischiano tutto, sono le persone che con la loro passione e convinzione ci vogliono mostrare che cosa hanno scoperto sul proprio percorso artistico, un itinerario del tutto personale.

 

L’arte non nasce da un piano aziendale, non segue criteri prestabiliti ed obiettivi di successo, come non stipula alcun contratto edile prefinanziato e non deve promettere guarigione miracolosa. L’arte non fa i conti, ma si avventura. Si butta, senza rete protettiva. Cerca ciò che è necessario cercare. Si mette alla ricerca nell’ampio spazio libero e spirituale del nostro io.

 

La conquista di territori che l’arte intraprende è un atto intellettuale che avviene nel nostro spazio interiore senza intrighi, sfruttamenti e guerre. Non distrugge case altrui, non avvelena i pozzi altrui, non ruba la fede a nessuno.

 

La conquista di territori è una presenza stabile nella mente e nel cuore di tutti coloro che dell’arte hanno fatto tesoro come forza creatrice e spettatrice del proprio cammino.

 

 

Hartwig Thaler

Direttore artistico

 

 

 

 

 

INAUGURAZIONE al FORTE DI FORTEZZA 2017

 

Hartwig Thalerdirettore artistico

 

 

Florian Mussner, assessore provinciale ai Musei


Le artiste e gli artisti della 50x50x50 CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI 2017

 

 

L' associazione Oppidum di Fortezza

con il presidente Thomas Klapfer


 

 

INAUGURAZIONE nel GIARDINO VESCOVILE DI BRESSANONE 2017

 

Georg Tappeiner presenta la sua opera d'arte

 

Markus Gasser spiega la scelta dei materiali della sua opera d'arte

     Martin Pardatscher

 


La mostra 50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI 2017

è stata realizzata in collaborazione con:


Hartwig Thaler hat die Idee und das Konzept 50x50x50 LANDGEWINN entworfen und ist ihr Künstlerischer Leiter: www.hartwigthaler.de.

Träger der Ausstellung 50x50x50 LANDGEWINN sind das Landesmuseum Festung Franzensfeste, die Brixen Tourismus Genossenschaft und der Verein Oppidum Franzensfeste. 

 

L´idea della mostra  50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI è stata concepita da Hartwig Thaler, che ne è il direttore artistico: www.hartwigthaler.it .

La mostra 50x50x50 ALLA CONQUISTA DI NUOVI TERRITORI verrà realizzata in collaborazione con il museo provinciale Forte di Fortezza, con la Bressanone Turismo Società Cooperativa e con l’associazione Oppidum di Fortezza.